Vai alla homepage dell'OPAC di Ecografico - Toponomastica OPAC Ecografico - Toponomastica

scheda 10775

 
 
CODICI
ID SCHEDA10775
tipo di scheda
tipo di schedaOAC
CODICE UNIVOCO
Num. catalogo generale00032
 
OGGETTO
OGGETTO
definizione
IDENTIFICAZIONE TITOLO / SOGGETTO
titolo dell'operaRIVERITO DAI CESARI...
identificazione del soggettoPietro Orseolo II
identificazione del soggettodoge
identificazione del soggettopersonaggio
identificazione del soggettouomo
 
LOCALIZZAZIONE
LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO-AMMINISTRATIVA ATTUALE
statoItalia
regioneVeneto
provincia
comune
località
altra rip. amm. o loc. estera
COLLOCAZIONE SPECIFICA
tipologiaMigrazione 415 record da XLS per Ecografico
qualificazionedicembre 2012
denominazione raccolta
 
GEOREFERENZIAZIONE TRAMITE PUNTO
DESCRIZIONE DEL PUNTO
coordinata x12°20'13"
coordinata y12°26'1"
 
RAPPORTO
RAPPORTO OPERA FINALE / ORIGINALE
Coll. opera fin./orig.parietale esterna
 
CRONOLOGIA
CRONOLOGIA SPECIFICA
da960
a1009
 
DATI TECNICI
MATERIALI/ STRUMENTAZIONE
indicazioni specifiche
 
CONSERVAZIONE
STATO DI CONSERVAZIONE
stato di conservazionebuono
 
DATI ANALITICI
DESCRIZIONE
descrizione dell'operaSullo stesso edificio su cui si trova la lapide vi è anche un'altra iscrizione che recita:

DA PIETRO ORSEOLO II
CHE CON SENSO E FORTUNA RESSE LA REPUBBLICA VENETA
DALL'ANNO DCCCCLXXXXI AL MIX
IL COMUNE
DECRETO' NOMINARSI QUESTO BACINO D'APPRODO
CHE LA SOCIETA' PER L'AEREAZIONE FECE SCAVARE NEL MDCCCLXIX

ISCRIZIONI
trascrizioneRIVERITO DAI CESARI D'ORIENTE E D'OCCIDENTE
FRANCO' ED ESTESE I COMMERCI DE' VENEZIANI
PIRATI E GENTI SLAVE DEBELLO' GUADAGNO' LA DALMAZIA
ROTTI I SARACENI RIDIEDE BARI A BISANZIO
IL TEMPIO DI S. MARCO IL PALAGIO DUCALE ACCREBBE ED ORNO'
TANTO E PIU' FECE PER LA PATRIA INIZIATORE DI SUA GRANDEZZA
PIETRO ORSEOLO II

 
FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA
generefotografia allegata
tipodigitale
autoreFiorillo Laura
data2012/05/28
ente proprietarioComune di Venezia
codice identificativo..\foto\32\2012_05_28\foto_dettaglio.jpg (00032_A.JPG)
noteFoto dettaglio
generefotografia allegata
tipodigitale
autoreFiorillo Laura
data2012/05/28
ente proprietarioComune di Venezia
codice identificativo..\foto\32\2012_05_28\foto_contesto.jpg (00032_B.JPG)
noteFoto contesto
citazione completa
citazione completa(?, 960 ca. - Venezia, 1009) Eletto doge nel 991, appena trentenne, nel 996 condusse una fulminea azione contro i pirati slavi Narentani, distruggendone gli insediamenti costieri. Fu al comando di un nuovo assalto ai Narentani nell’anno 1000, riuscendo a sterminarli completamente e assicurando a Venezia il controllo sull'Istria e sulla Dalmazia. Nel 992 stipulò con Bisanzio la prima "Bolla d'oro", ovvero un patto che concedeva ai mercanti veneziani notevoli privilegi commerciali in cambio di assistenza militare; instaurò così ottimi rapporti con l'imperatore Ottone III, tanto che nel 996 il sovrano tenne a cresima come padrino il figlio del doge, ribatezzato poi Ottone proprio in suo onore. L'imperatore Enrico II riconfermerà al dogado i tradizionali privilegi feudali e il titolo di duca dei Venetici e dei Dalmati. Malgrado gli ingenti impegni politici e militari, trovò il tempo di arricchire la basilica di San Marco e di completare la costruzione del palazzo ducale. Colpiti dalla peste, nel 1007 morirono il figlio Giovanni, la nuora e il nipote Basilio, colpo dal quale il vecchio doge non si sarebbe più ripreso. Morì a sua volta nel 1009 dopo aver distribuito gran parte delle sue ricchezze alla Chiesa e ai suoi concittadini.
 
COMPILAZIONE
referente scientifico
Funzionario resp.Savini Stefano
AGGIORNAMENTO - REVISIONE
data2012
nomeFiorillo Laura
enteComune di Venezia - Servizio Ecografico e Toponomastica
referente scientificoPadovan Francesco
 
ANNOTAZIONI
osservazionisi
ALBUM DI VENEZIA ::Homepage ::Credits Powered by SICAPWeb CG Soluzioni Informatiche
Valid XHTML 1.0 TransitionalValid CSS! Vai al sito www.venis.it