Sezione Archivio fotografico
Se vuoi iniziare una ricerca all'interno
dell'Album entra in questa sezione
Inizia la ricerca in archivio Inizia la ricerca in archivio
 
Invia la tua fotografia
Se vuoi inviare le tue foto da inserire
nell'Album entra in questa sezione
Spedisci le tue foto Spedisci le tue foto
Fondazione Bevilacqua La Masa | Manifesti
 
Sei in » Album di Venezia » Archivi di Grafica
 



Fondazione Bevilacqua La Masa

La raccolta comprende 488 manifesti che illustrano, dal 1908 al 2016, l'attività artistica e culturale della Bevilacqua La Masa (definita in passato Opera, poi Fondazione e oggi Istituzione), la più antica istituzione artistica del Comune di Venezia e certamente tra le più significative e vitali della storia della città.

Tale raccolta, tuttavia, si presenta sistematicamente conservata solo a partire dalla metà degli anni Sessanta, in quanto i materiali precedenti sono pervenuti solo sporadicamente entro l’archivio dell’istituzione.

La raccolta e la catalogazione dei manifesti si inseriscono in un più organico progetto di inventariazione dell'intero archivio della Bevilacqua La Masa che comprende, oltre ai manifesti, tutta la documentazione prodotta e conservata dall'ente fra cui delibere, verbali, corrispondenza, cataloghi. Tale progetto, avviato a partire dal 2002, nasceva da una duplice esigenza: non disperdere il patrimonio documentario dell'ente e renderlo fruibile alla comunità dei cittadini e degli studiosi.

... leggi tutto


Info sull'archivio


 
Consulta l'archivio attraverso i percorsi

 



La fase iniziale della vita dell’ente è documentata da due manifesti che fanno riferimento alla prima esposizione d’arte. Essa ebbe luogo il 26 luglio del 1908, nove anni dopo la pubblicazione del testamento con cui Felicita Bevilacqua vedova del generale La Masa lasciava al Comune di Venezia Palazzo Pesaro «a profitto specie dei giovani artisti ai quali è spesso interdetto l’ingresso nelle grandi mostre». ... leggi tutto


Nel 1930 presero avvio le mostre del Sindacato fascista di belle arti (I.a mostra regionale veneta) e proseguirono fino al 1944 (14.a mostra). Tali mostre segnarono l'uscita dalla Bevilacqua di Nino Barbantini (dimessosi dalla carica di segretario proprio nel 1930) e l’inserimento della Bevilacqua nel nuovo sistema corporativo del fascismo. ... leggi tutto


La rassegna dei manifesti del secondo dopoguerra si apre con il manifesto della 35.ma Mostra Collettiva del 1947. Questa esposizione, maturata nel clima della Liberazione, segnò l'ingresso di Diego Valeri, prima all'interno Consiglio di Vigilanza, poi alla presidenza dell’ente, mantenuta sino al 1972. La successiva mostra, (36.ma Mostra collettiva del 1948) ebbe luogo presso le Sale dell'Ascensione in Piazza San Marco (denominate Botteghe d'arte), definitivamente assegnate alla Bevilacqua, a conclusione di un’aspra controversia tra il Sindacato degli artisti e il Comune di Venezia. I manifesti prodotti nel secondo dopoguerra si caratterizzano per l’estrema semplicità grafica e la decisiva predominanza del testo sull’immagine. ... leggi tutto


Gli anni che seguirono l’approvazione del nuovo statuto (1974) furono carichi di tensioni, divisioni e contestazioni, protrattesi al decennio successivo. Il periodo che va dal 1984 al 1993, infatti, appare tra i più tormentati nella storia della Fondazione ed esso fu caratterizzato da una instabilità organizzativa e politica nonché da profondi dissidi tra le diverse componenti della Fondazione, presidente, segretario, membri della giunta di accettazione e del Consiglio di vigilanza. ... leggi tutto


A partire dal 1995 la Bevilacqua è formalmente definita quale Istituzione (ai sensi della legge 142/90), ossia organismo strumentale del Comune secondo un Regolamento approvato con delibera del Consiglio comunale (n. 251, 16 novembre 1995). La Bevilacqua attualmente retta da un Consiglio di amministrazione, dal presidente di quest'ultimo e da un direttore, nominato dal sindaco tra i dirigenti del Comune. Nell’ultimo ventennio la Fondazione-Istituzione ha acquisito vieppiù una dimensione internazionale, aprendosi al panorama artistico europeo e mondiale, ai rapporti e alle collaborazioni con altre istituzioni e centri d’arte italiani e stranieri. ... leggi tutto


Sono qui riuniti i manifesti prodotti in occasione delle Mostre collettive, l'appuntamento maggiormente caratterizzante dell'attività della Bevilacqua La Masa. Avviate a partire dal 1908 per volontà della duchessa Felicita Bevilacqua La Masa e realizzate ogni anno sino ad oggi, le Mostre Collettive raccolgono la produzione artistica delle giovani generazioni artistiche di ambito veneto. ... leggi tutto


 
Organizzazione data creazione : 23 settembre 2016

 
Home page Album di Venezia
Informazioni sul diritto d'autore - Accessibilità - COOKIE POLICY
© Powered by EasyNETcms
CG Soluzioni Informatiche

ELVIS Elettronica
Vai al sito di Venis